Il servizio di guardia nel diritto del lavoro

Studio legale per il diritto del lavoro a Kerpen, Colonia e Witten

Diritto del lavoro | Un partner forte per i dipendenti e i datori di lavoro

Il servizio di guardia nel diritto del lavoro

Studio legale per il diritto del lavoro a Kerpen, Colonia e Witten

Avvocato per - Diritto del lavoro | Diritto penale | Diritto dell'informatica | Protezione dei dati

Servizio di guardia, servizio di guardia nel diritto del lavoro, servizio di guardia nel diritto del lavoro, servizio di guardia, servizio di guardia nel diritto del lavoro, avvocato Kerpen, avvocato Colonia, avvocato Witten

Esistono diversi tipi di orario di lavoro. Uno di questi è il servizio di guardia o di reperibilità. Nel caso del servizio di guardia concordato, il dipendente deve trovarsi in un luogo specificato dal datore di lavoro durante o al di fuori dell'orario di lavoro. Lo scopo di questo è che il I dipendenti di reperibilità e potrebbe assumere il suo lavoro senza esitazione quando è necessario. Altrimenti, il servizio di guardia potrebbe anche essere descritto come una restrizione di residenza, che è necessariamente accompagnata dall'obbligo di agire quando necessario. 

La differenza rispetto al servizio di guardia è che i dipendenti in servizio di guardia possono trovarsi in un luogo di loro scelta per lavorare da lì. Questo non è il caso del servizio di guardia. Va notato in particolare che il I dipendenti lavora solo quando gli viene richiesto di farlo durante il suo servizio di guardia. A questo proposito, non ha un proprio servizio di reperibilità. Fino a quel momento, l'età in cui il servizio di guardia deve essere svolto non è definita. 

Il legislatore non ha fissato alcun limite di età vincolante. La situazione è diversa per i tirocinanti e i minori. Il servizio di guardia come apprendista è sempre problematico se non serve allo scopo della formazione. Di conseguenza, il datore di lavoro deve sempre assicurarsi che il servizio di guardia abbia un certo significato e scopo per il tirocinante. Allo stesso modo, il tirocinante non deve svolgere il compito da solo. Un formatore è quindi tenuto a supervisionare e istruire il tirocinante.

In quali aree è previsto il servizio di reperibilità?

Soprattutto nelle seguenti aree, spesso ci si aspetta un servizio di reperibilità:

Servizio di guardia, servizio di guardia nel diritto del lavoro, servizio di guardia nel diritto del lavoro, servizio di guardia, servizio di guardia nel diritto del lavoro, avvocato Kerpen, avvocato Colonia, avvocato Witten
  • Sicurezza e ordine pubblico, come i vigili del fuoco e il controllo delle catastrofi o la polizia.
  • Giudici e pubblici ministeri
  • Settore medico, come farmacie, medici, ma anche assistenza pastorale e servizi di emergenza psicologica.
  • Società di smaltimento rifiuti
  • Servizi di sicurezza
  • Fornitore di energia
  • Industria IT, soprattutto nel campo della sicurezza informatica.

Dal 1° gennaio 2004, il servizio di guardia è ufficialmente parte dell'orario di lavoro ai sensi dell'Articolo 2 I ArbZG. Anche in questo caso si applicano i limiti dell'orario di lavoro di base, per cui le pause di riposo previste dalla legge devono essere rispettate anche in questo caso. Spesso è problematico che, nell'ambito di un rapporto di lavoro tra il datore di lavoro e il lavoratore, si verifichi un'interruzione dell'orario di lavoro. I dipendenti Il servizio di guardia è concordato, ma i requisiti per questo non sono soddisfatti in primo luogo. 

Anche se si tratta di un servizio di guardia nel nome, è stato concordato un servizio di guardia perché la sede non è libera dalla I dipendenti può essere scelto. Spesso, viene concesso un tempo da 20 a 8 minuti al dipendente per recarsi al lavoro. Questo tempo è quindi troppo breve per supporre che la posizione del dipendente possa essere determinata liberamente. Dipendente  in modo che questo possa essere considerato un servizio di guardia.

In linea di principio, non è esclusa la possibilità di essere obbligati alla reperibilità. Tuttavia, ciò richiede un contrattuale o concordato collettivamente. Tuttavia, anche in questo caso deve essere rispettato il limite massimo dell'orario di lavoro, che non può essere superato. Tuttavia, il datore di lavoro ha ancora la possibilità, dopo l'orario di lavoro effettivo e prima dell'inizio del giorno successivo, di scegliere se lasciare che il servizio di guardia del dipendente si svolga come tale o se classificarlo come straordinario o servizio di guardia. 

È importante notare che la compensazione dell'orario di lavoro deve essere presa in considerazione se l'orario di lavoro viene esteso a 10 ore in un giorno. Tuttavia, è ancora importante che l'attività del dipendente sia diversa anche quando si confrontano i termini sopra citati. Di conseguenza, il datore di lavoro deve chiarire quando si tratta di servizio di guardia, servizio di reperibilità, straordinario o orario di lavoro normale. 

Se la differenza non è molto chiara, l'accordo sul servizio di guardia non è valido. Ad esempio, un dipendente ha un turno di 10 ore. Durante questo turno, tuttavia, deve essere reperibile per un'ora tra un turno e l'altro, il che allungherebbe l'orario di lavoro a più di dieci ore. Tuttavia, poiché in questo caso specifico non si può presumere che il suo lavoro cambi durante il periodo di reperibilità (rimane nello stesso posto e continua a lavorare normalmente), questo accordo sul servizio di reperibilità non è valido. Tuttavia, per avere un'efficacia generale, un accordo di contratto di lavoro accordo o almeno il consenso del dipendente in sé.

Inoltre, il dipendente non ha necessariamente diritto al servizio di guardia. Tuttavia, se la prassi aziendale di un datore di lavoro è tale che il servizio di guardia non è insolito, potrebbe derivarne un diritto. Il datore di lavoro deve quindi avvalersi della possibilità di distribuire il servizio di guardia a tutti i dipendenti e non può selezionare un gruppo o un gruppo specifico di dipendenti fin dall'inizio. I dipendenti escludere dal servizio di guardia.

In linea di principio, i dipendenti hanno diritto alla retribuzione anche per il tempo trascorso in standby a causa di questo particolare tipo di prestazione lavorativa. La retribuzione è regolata dall'applicazione del § 611 a I BGB. Tuttavia, il dipendente non ha diritto alla sua normale retribuzione. Retribuzione. I datori di lavoro e i dipendenti normalmente raggiungono sempre un accordo separato sulla retribuzione durante il servizio di guardia. Ciò significa che il dipendente può ricevere più o meno denaro rispetto alla sua altra retribuzione. Tuttavia, di solito viene concordata una retribuzione inferiore, che a sua volta deve essere adeguata. 

Tuttavia, il salario minimo non deve essere inferiore. Almeno questo deve essere pagato al dipendente, poiché non si differenzia in base al tipo di lavoro svolto dal dipendente. Tuttavia, se non è stato raggiunto un accordo di questo tipo, il I dipendenti ha diritto alla sua retribuzione abituale nell'importo stabilito. Spesso accade che il dipendente sia anche classificato in un determinato gruppo salariale in base al suo orario di lavoro. Poiché il servizio di guardia è considerato come un normale orario di lavoro, deve essere incluso nell'ambito di questo.

In linea di principio, è anche possibile che il datore di lavoro consenta al dipendente di usufruire di permessi sostitutivi. Ciò significa che il tempo di lavoro non deve essere retribuito in denaro, ma sotto forma di tempo libero retribuito. Il tempo di riposo compensativo si svolge quindi durante il periodo di riposo legale. Se il I dipendenti Tuttavia, se un dipendente viene impiegato contro la Direttiva UE sull'orario di lavoro, non ha diritto a un risarcimento per gli svantaggi. 

Secondo l'attuale giurisprudenza, tuttavia, il Tribunale federale del lavoro non sarà in grado di sostenere questo, almeno non nel caso di un rapporto di lavoro pubblico. A questo proposito, nel 2011 è già stata emessa una sentenza in cui un vigile del fuoco ha ricevuto una richiesta di risarcimento danni perché lavorava 54 ore alla settimana invece delle normali 48 ore. La richiesta di risarcimento danni è stata fatta valere attraverso l'indennità sostitutiva. Questo perché il servizio di guardia deve essere preso in considerazione nel normale orario di lavoro.

I dipendenti possono normalmente organizzare e utilizzare il loro tempo liberamente e secondo i loro desideri personali durante il servizio di guardia, così come quando non sono in servizio. Tuttavia, devono attenersi alle regole che sono state imposte loro per l'eventuale inizio del lavoro. Ad esempio, devono rispettare il divieto generale di bere alcolici durante il servizio di guardia. 

Va notato, tuttavia, che il I dipendenti è assicurato contro gli infortuni sul lavoro durante il servizio di guardia, a condizione che non stia perseguendo i propri interessi economici. Non importa se si trova a casa o altrove. È importante che il luogo del servizio di guardia coincida con quello indicato dal datore di lavoro. La copertura assicurativa non decade a questo punto. I principi generali degli infortuni da pendolarismo si applicano agli infortuni sul lavoro che si verificano durante il tragitto tra il luogo di residenza e il luogo di lavoro.

Ha bisogno di un avvocato per il diritto del lavoro?

Allora ci contatti

+49 (0) 2273 - 40 68 504

info@kanzlei-baumfalk.de

Studio legale per il diritto del lavoro a Kerpen, Colonia e Witten

Avvocato per - Diritto del lavoro | Diritto penale | Diritto dell'informatica | Protezione dei dati

it_ITItaliano