Il licenziamento nel diritto del lavoro

Studio legale per il diritto del lavoro a Kerpen, Colonia e Witten

Diritto del lavoro | Un partner forte per i dipendenti e i datori di lavoro

Annullamento del contratto di lavoro / del contratto di impiego

Studio legale per il diritto del lavoro a Kerpen, Colonia e Witten

Avvocato per - Diritto del lavoro | Diritto penale | Diritto dell'informatica | Protezione dei dati

Ha ricevuto una lettera di licenziamento dal suo datore di lavoro o il suo datore di lavoro ha emesso una lettera di licenziamento nei suoi confronti come dipendente? Nel seguente articolo, spieghiamo quali sono le condizioni in cui la Legge sulla protezione dei licenziamenti (KSchG) e se si applica il periodo di cancellazione specificato nel Periodo di cancellazione è corretto. A cosa deve prestare attenzione il dipendente nel dettaglio, perché deve intraprendere un'ulteriore azione legale entro 21 giorni dalla ricezione dell'avviso di licenziamento, perché le sue rivendicazioni decadono una volta scaduto questo periodo preclusivo e perché è essenziale incaricare un avvocato specializzato in diritto del lavoro per far valere le rivendicazioni del dipendente nei confronti del datore di lavoro.

Che cos'è la cancellazione?

Definizione di licenziamento secondo il diritto del lavoro tedesco

Un licenziamento nel diritto del lavoro è una decisione unilaterale di una parte contrattuale, il datore di lavoro, di porre fine al rapporto di lavoro con il dipendente. Come regola generale, in caso di licenziamento da parte del datore di lavoro, il dipendente ha sempre diritto ad una Azione per licenziamento ingiusto può intraprendere un'azione contro di essa. Se nel corso del procedimento di tutela del licenziamento emerge che il licenziamento deve essere considerato inefficace o socialmente ingiustificato, il datore di lavoro è obbligato a continuare ad assumere il dipendente.

Tuttavia, poiché nella maggior parte dei casi nessuna delle due parti, datore di lavoro o dipendente, è interessata a una soluzione nella forma del Continuare a lavorare Nella maggior parte dei casi, l'accordo viene raggiunto sotto forma di pagamento di una somma di denaro. Pagamento della liquidazione dal datore di lavoro al dipendente. Si tratta di un risarcimento monetario da parte del datore di lavoro al dipendente per la perdita del lavoro.

Tuttavia, esiste una chiara distinzione tra i termini "licenziamento ordinario", che si riferisce al licenziamento di un dipendente entro il periodo di preavviso previsto dalla legge. Periodo di cancellazione e il cancellazione straordinarianoto anche come licenziamento senza preavviso, che cancella/termina il rapporto di lavoro con effetto immediato. In tal caso, è consigliabile che il dipendente consulti un avvocato specializzato in diritto del lavoro. Avvocato verificare la validità dell'avviso di licenziamento che ha ricevuto per verificare eventuali errori formali da parte del datore di lavoro e i suoi diritti legali.

Cosa deve contenere una cancellazione?

Requisiti formali per la cancellazione

Cancellazione

In primo luogo, il preavviso di licenziamento di un dipendente deve contenere i dati personali del dipendente in termini di forma, ossia nome, cognome, indirizzo, codice postale e luogo di residenza. Inoltre, il datore di lavoro deve dichiarare espressamente per iscritto la sua intenzione di interrompere il rapporto di lavoro. 

Dovrebbe essere un cancellazione straordinariaIn caso di rescissione senza preavviso, è assolutamente necessario che venga descritto/incluso il motivo specifico della rescissione.

Inoltre, non devono essere omesse le istruzioni al dipendente licenziato in merito alla segnalazione all'Agenzia Federale del Lavoro, perché altrimenti, nel peggiore dei casi, il dipendente potrebbe non ricevere l'indennità di disoccupazione.

Deve essere presente una firma originale del datore di lavoro alla fine dell'avviso di licenziamento; se questa non è presente, il datore di lavoro corre il rischio che anche questo venga interpretato come non valido.

Che cos'è una cancellazione ordinaria?

Definizione di risoluzione ordinaria nel diritto del lavoro

Se il datore di lavoro dà un preavviso di licenziamento ordinario al dipendente, non c'è più dubbio che il datore di lavoro desideri separarsi definitivamente dal dipendente. Tuttavia, anche in questo caso ci sono alcuni aspetti che il datore di lavoro deve considerare. Questo perché, da un lato, il contratto o la Periodi di cancellazione previsti dalla legge Il datore di lavoro deve anche avere un motivo giustificato per licenziare il dipendente. 

In ogni caso, se il dipendente riceve un avviso di licenziamento o desidera porre fine al rapporto di lavoro tra lui e il datore di lavoro, è meglio che si rivolga a un avvocato specializzato in diritto del lavoro. Avvocato è consigliato. In determinate circostanze, un Accordo di cancellazione è un altro modo per risolvere questo problema.

Quali forme di cancellazione esistono?

Diversi tipi di cancellazione

  • Licenziamento per motivi operativi:
    I prerequisiti per il licenziamento per motivi operativi o per la cessazione del rapporto di lavoro per motivi operativi sono i cosiddetti "requisiti operativi urgenti". Queste possono essere, ad esempio, la perdita imprevista di un cliente importante, una mancanza fondamentale di ordini, la chiusura di uno stabilimento o un calo delle vendite.
  • Licenziamento per motivi personali:
    Il licenziamento per motivi personali, spesso definito anche come licenziamento per malattia, viene solitamente concesso dal datore di lavoro al dipendente se i motivi sono personali, ossia se il dipendente non è più in grado di svolgere il lavoro concordato con il datore di lavoro a causa di una malattia, di una malattia cronica o, ad esempio, del ritiro della patente. In questo caso, non deve essere possibile per il dipendente continuare a svolgere un altro lavoro all'interno dell'azienda.
  • Cessazione per motivi comportamentali:
    Un licenziamento comportamentale viene comminato dal datore di lavoro al dipendente se quest'ultimo ha deliberatamente, ossia consapevolmente, violato uno degli obblighi previsti dal contratto di lavoro, ad esempio ha commesso un furto sul posto di lavoro o si è rifiutato di lavorare nei confronti del datore di lavoro. Tuttavia, per poter emettere un licenziamento comportamentale nei confronti del dipendente, deve essere presente almeno un avvertimento nel fascicolo personale.

Che cosa si intende per risoluzione straordinaria / risoluzione senza preavviso?

Definizione di risoluzione straordinaria / risoluzione senza preavviso

Cancellazione

Il cancellazione straordinaria / Il licenziamento senza preavviso è l'esatto contrario del licenziamento ordinario. Questa forma di licenziamento pone fine al rapporto di lavoro del datore di lavoro con il dipendente con effetto immediato. Tuttavia, va notato che il motivo del licenziamento straordinario di un dipendente deve essere una situazione considerata "irragionevole" per il datore di lavoro, in modo che il datore di lavoro "non possa più" attenersi al contratto di lavoro. I motivi che non sono considerati irragionevoli o ingiustificati sono, ad esempio, l'intenzione del dipendente di trasferirsi presso un altro datore di lavoro o le offerte di posti di studio a breve termine. In linea di principio, tuttavia, va anche detto che l'irragionevolezza deve essere discussa individualmente in tribunale in quasi tutti i casi di tutela del licenziamento.

Per quali motivi il datore di lavoro può dare un preavviso di licenziamento straordinario / licenziamento senza preavviso?

Motivi di risoluzione straordinaria / risoluzione senza preavviso

Affinché un datore di lavoro possa licenziare un dipendente senza preavviso, devono essere soddisfatte alcune condizioni. Queste sono le seguenti:

  • Cancellazione per giusta causa:
    Per esempio, molestie sessuali nei confronti di una collega donna o furto sul posto di lavoro.
  • Avvertimento, conferma del licenziamento per motivi comportamentali:
    Poiché nella maggior parte dei casi il straordinario / il licenziamento senza preavviso è un licenziamento di tipo comportamentale, il datore di lavoro avrebbe dovuto almeno avvertire in anticipo il dipendente del motivo del licenziamento come ultima risorsa. Questo conferma il fatto che il datore di lavoro non ha a disposizione mezzi più miti del licenziamento. straordinario / licenziamento senza preavviso, in quanto aveva già dato al dipendente la possibilità di migliorare sotto forma di un avvertimento o di un colloquio chiarificatore.
  • La scadenza di 2 settimane:
    Il datore di lavoro è obbligato a licenziare il dipendente entro 2 settimane dal momento in cui viene a conoscenza del "reato" del dipendente. Se il preavviso di licenziamento viene dato in una data successiva, può essere dato solo sotto forma di preavviso di licenziamento ordinario.

Che cos'è esattamente una lettera di avvertimento?

Definizione di avvertimento

Un avvertimento è un modo efficace per il datore di lavoro di dare a un dipendente l'opportunità di migliorare o di astenersi da un comportamento violento dovuto a una cattiva condotta sul posto di lavoro o al mancato rispetto dei contenuti contrattuali concordati. Se il datore di lavoro desidera licenziare un dipendente a causa di una cattiva condotta ripetuta o ricorrente sul posto di lavoro, è sufficiente che il datore di lavoro abbia emesso un avvertimento al dipendente. Non è vero, come è comunemente noto, che il datore di lavoro non può licenziare un dipendente se non è stato ammonito tre volte. È anche possibile licenziare un dipendente senza preavviso, anche se non è sempre facile.

Tuttavia, il mancato avvertimento rende molto più difficile il licenziamento di un dipendente per cattiva condotta, in quanto il datore di lavoro non può fornire prove sufficienti e convincenti nel procedimento di licenziamento ingiustificato che ci si aspettano ulteriori violazioni del dovere in futuro a causa di molteplici violazioni del dovere in passato.

Periodi di preavviso legali nel diritto del lavoro

Quali limiti di tempo si applicano al diritto del lavoro?

Secondo gli standard legali del diritto del lavoro tedesco, i dipendenti hanno sempre la possibilità di risolvere il loro rapporto di lavoro con un periodo di preavviso di 4 settimane al 15 o alla fine del mese solare. Nella maggior parte dei contratti di lavoro, tuttavia, questo periodo è definito come molto più lungo, il che è anche legale, ma non più breve. Tuttavia, il datore di lavoro è obbligato a rispettare periodi di preavviso legali molto più lunghi. Periodi di cancellazione che può essere prolungato in base all'anzianità di servizio del dipendente.

Che cosa significa il congedo dopo aver ricevuto la notifica di licenziamento?

Definizione di congedo dopo il licenziamento

Cancellazione

Il termine "aspettativa" in caso di cessazione del rapporto di lavoro da parte del datore di lavoro significa che il dipendente non è più tenuto a recarsi al lavoro fino alla data di cessazione del rapporto di lavoro. Tuttavia, il rapporto di lavoro rimane in essere fino alla data di cessazione descritta/contenuta nell'avviso di cessazione, vale a dire che il dipendente continua a percepire lo stipendio per questo periodo.

Tuttavia, qui si fa anche una distinzione tra due diverse forme di congedo. Il congedo revocabile e il congedo irrevocabile a seguito del licenziamento del dipendente. Nel caso di un congedo revocabile, il dipendente deve sempre tenere presente che il datore di lavoro può ordinare al dipendente di tornare al lavoro in qualsiasi momento, cosa ovviamente esclusa nel caso di un congedo irrevocabile. Tuttavia, il congedo non goduto dal dipendente può essere aggiunto al periodo sopra menzionato. Nella pratica, questo aspetto viene spesso dimenticato.

Scenari speciali in relazione a un annullamento

Cessazione dopo il congedo parentale

I dipendenti che prendono il congedo parentale hanno diritto a un'indennità parentale. Protezione speciale contro il licenziamento. Tuttavia, una volta terminato il congedo parentale, la Protezione speciale contro il licenziamentocioè da questo momento in poi, per il datore di lavoro non è più così difficile interrompere il rapporto di lavoro come lo era durante il congedo parentale. Da questo momento in poi, il dipendente è quindi esente dalle condizioni regolari del congedo parentale. Protezione contro il licenziamento colpiti. Ciò significa che il dipendente deve anche intervenire entro 21 giorni per rispettare il periodo di esclusione, altrimenti la richiesta di risarcimento del dipendente nei confronti del datore di lavoro decadrà.

Licenziamento come persona gravemente disabile

I dipendenti gravemente disabili sono anche coperti da un Protezione speciale contro il licenziamento è protetto da una "semplice" risoluzione del rapporto di lavoro, in quanto il datore di lavoro deve prima ottenere l'approvazione dell'ufficio pensioni o dell'ufficio di integrazione per poter risolvere il rapporto di lavoro. Un dipendente gravemente disabile può essere licenziato solo dopo questa approvazione e la relativa consultazione preventiva con il dipendente. Altrimenti, il licenziamento di un dipendente gravemente disabile non è legalmente valido! Va inoltre ricordato che anche le persone con un grado di disabilità pari a 30 sono coperte dalla protezione speciale contro il licenziamento, se vengono trattate allo stesso modo dei dipendenti con disabilità grave.

Cancellazione durante il periodo di prova

Sfortunatamente, il licenziamento di un dipendente durante il periodo di prova non significa nulla di buono per il dipendente, come in questo caso. Legge sulla protezione dei licenziamenti (KSchG) si applica solo dopo la fine del periodo di prova. Solo dopo la scadenza di questo periodo, il datore di lavoro è obbligato a giustificare il licenziamento di un dipendente o a motivarlo. Purtroppo, ci sono poche speranze di successo per il dipendente in caso di licenziamento durante il periodo di prova.

È stato licenziato o ha ricevuto un accordo di cancellazione dal suo datore di lavoro?

Allora ci contatti

+49 (0) 2273 - 40 68 504

info@kanzlei-baumfalk.de

Studio legale per il diritto del lavoro a Kerpen, Colonia e Witten

Avvocato per - Diritto del lavoro | Diritto penale | Diritto dell'informatica | Protezione dei dati

it_ITItaliano